DETTAGLI DIMENTICATI?

Jibbi 1250 LTH

  • Capacità: 230 kg
  • Altezza max: 12.2 m
  • Larghezza: 1.15 m
Configura
Categoria:

Descrizione

Il semovente cingolato con braccio telescopico e batteria al litio

All’interno della nuova serie JT-LINE, AlmaCrawler propone il JIBBI 1250 LTH, un semovente cingolato che offre tecnologie all’avanguardia. Come tutti i macchinari aziendali, è dotato del brevettato sistema bi-livellante, il quale permette il livellamento automatico in quota, anche su forti pendenze o su terreni sconnessi.

Zero emissioni e molto altro: perché scegliere l’elevatore

Equipaggiato con una batteria al litio 300 Ah-48 V, il JIBBI 1250 LTH elimina le emissioni e consente di operare in totale sicurezza in qualsiasi spazio esterno o interno. I benefici derivanti da un suo utilizzo, tuttavia, non si limitano a questi aspetti. Il semovente, infatti, monta un sottocarro cingolato a carreggiata variabile, retraibile da 1,95m fino a 1,15m e raggiunge un’altezza di lavoro di 12.2m, con uno sbraccio massimo frontale di 7m e uno sbraccio massimo laterale di 5.4 m. La navicella ha un’elevata portata massima – 230kg con 2 operatori – ed è fornita di un sistema anticollisione a ultrasuoni, a protezione degli addetti in navicella, avente funzione di barriera anti-schiacciamento sui due lati (nella parte superiore ed inferiore). Le specifiche appena descritte, oltre che rendere estremamente versatile il modello in questione, sono alla base di numerosi altri vantaggi, quali:

  • Operare senza gas di scarico ed emissioni
  • Semplicità d’utilizzo
  • Risparmio energetico
  • Ricarica rapida
  • Azzeramento manutenzione della batteria

Un semovente, tante applicazioni: gli ambiti di utilizzo

Le specifiche della navicella, il sottocarro a carreggiata variabile e tutte le altre caratteristiche rendono il JIBBI 1250 LTH un semovente adatto a un ampio numero di professionisti e ambiti di utilizzo. Grazie anche alla batteria al litio, il macchinario può essere impiegato per differenti applicazioni all’interno dei seguenti spazi:

Ambienti chiusi

  • Presidi ospedalieri
  • Centri commerciali
  • Industrie

Esterno e interventi in aree sensibili (con restrizioni sulle emissioni)

  • Zone residenziali
  • Cantieri urbani
  • Centri storici
  • Chiese

Gli allestimenti a disposizione del macchinario

Obiettivo principale di AlmaCrawler è soddisfare al meglio le esigenze dei propri clienti e consentire all’utilizzatore finale di operare con mezzi adatti a diversi contesti. Per ottenere un risultato di questo tipo, senza mai rinunciare a performance e sicurezza, l’azienda offre la possibilità di richiedere differenti personalizzazioni per il semovente JIBBI 1250 LTH, come gli allestimenti opzionali riportati di seguito:

  • Cingolo antitraccia
  • Kit verricello 200 kg
  • Kit Radiocomando
  • Kit lubrificante per clima artico

DIMENSIONI

SPECIFICHE TECNICHE

Altezza massima di lavoro 12,2 m
Altezza piano calpestio 10,2 m
Altezza di traslazione 8,0 m
Sbraccio massimo (carico 80 Kg) 7,0 m
Sbraccio massimo (carico 230 Kg) 5,4 m
Angolo di rotazione torretta +/-110°
Dimensioni navicella 1,4 x 0,7 m
Angolo di rotazione navicella +/- 70°
Portata massima navicella 230 kg
Lunghezza richiusa (navicella smontata) 3,7 (3,0) m
Larghezza minima richiusa 1,15 m
Larghezza massima di lavoro 1,95 m
Altezza minima richiusa 1,98 m
Livellamento longitudinale +/- 15°
Livellamento laterale +/- 15°
Pendenza massima superabile 25°
Pendenza laterale massima 25°
Velocità traslazione (veloce) 2,5 km/h
Velocità sicurezza 0,3 km/h
Pesi
Carico al suolo 3,89 kN/m2
Peso totale 2910 kg
Potenza
Batterie litio 300 Ah-48 V DC 4 kW
Allestimenti a richiesta
Cingolo antitraccia
Kit verricello 200 kg
Kit Radiocomando
Kit lubrificante per clima artico

Richiedi informazioni

Modalità ausiliaria di gestione elettronica della potenza di trazione; all’occorrenza, per esempio durante lo spostamento del macchinario su un manto erboso, permette lo sfruttamento di comandi idraulici “più morbidi” con rampe di accelerazione e decelerazione decisamente prolungate atte ad impedire movimenti accidentali errati (ad esempio la contro-rotazione dei due cingoli).

Modalità ausiliaria di gestione elettronica della sterzata; all’occorrenza, per esempio durante un lungo spostamento e/o fase di lavoro in rettilineo, permette all’operatore di gestire la trazione di entrambi i cingoli pilotandoli con un unico joystick, in marcia avanti o indietro.

TORNA SU

Continuando a visitare questo sito accetti l'utilizzo di cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi